Sainteté Salésienne

In Memoriam

BORLENGO Cesare

BORLENGO Cesare
2021-04-22
1934-11-15
86
Torino
Italia
RMG
L

RICORDO DEL SIG. CESARE BORLENGO

Don Stefano Martoglio, sdb.
Roma – Sacro Cuore, 25 aprile 2021.

Il primo ricordo che ho di Cesare è del primo settembre 1975, quando accompagnato dai miei genitori, ragazzino di prima media, aspettavo il pullman sulla piazza del mio paese, per andare a scuola dai Salesiani “del Bivio” come si dice dalle mie parti. Cesare era l’autista del Pullman (immaginate noi piccolini …l’autista di quella corriera che a noi sembrava grandissima…come sempre ai piccolini tutto sembra grande), e lo è stato per i cinque anni che ho trascorso in quella casa di Bivio di Cumiana…cinque anni bellissimi per merito di confratelli splendidi ed umani che ci hanno sempre fatto sentire a casa.

Negli anni ho avuto la fortuna di poter conoscere Cesare in diverse stagioni della sua vita, in servizi diversi, fino ad incontrarlo nuovamente in questi ultimi sette anni nella comunità della Sede Centrale. Ho ritrovato un uomo di fede, sempre presente nella preghiera comune, e soprattutto con uno sguardo di fede profondo nelle varie vicende che ha vissuto nella sede centrale.

Uomo di fede e di ricca umanità nella fraternità; sempre al lavoro nel prendersi cura con “passione” dei suoi doveri.

Una presenza solida e allo stesso tempo semplice di cui noi tutti abbiamo goduto in questi anni, un costruttore di comunità, che pur vedendo tutto rimaneva positivo della situazione o della persona. Un dono questo che non si improvvisa!

Ancora testimone al termine della sua lunga esperienza a Roma, per motivi di salute, del suo rientro nella sua terra di origine. A Valdocco, in infermeria.

Un ritorno umanamente difficile come la partenza di tanti anni prima dal Piemonte a Roma; ma un ritorno in cui ha saputo vivere, non sopravvivere, molto bene, integrandosi con confratelli che aveva conosciuto un tempo e tanti altri che non aveva mai conosciuto prima. E poi rafforzando i legami con la sua famiglia di origine, legami mai persi, ma che con il rientro a Torino sono diventati ancora più saldi e forti…fino alla fine.

Un grande uomo, ricco di umanità, di una fede forte e silenziosa, come quella della sua gente. Una benedizione per tutti noi che lo abbiamo conosciuto, un “santo della porta accanto” come dice Papa Francesco, che da testimone è ora per noi intercessore. Per sempre!

Grazie Cesare, Arvze!

 

BIOGRAFIA

Sig. Cesare Borlengo, Salesiano Coadiutore

Nato il 15 novembre 1934 a VEZZA d’ALBA (CN), morto a Torino il 22 aprile 2021 a 86 anni di età e 69 anni di professione religiosa. Cesare ha fatto la prima professione il 16 agosto 1952 a Chieri – La Moglia. La professione perpetua il 21 luglio 1958 al Colle Don Bosco. Dal settembre 1995 al settembre 1991 è stato a Cumiana. Dal settembre 1991 al 1° settembre 1996 a Casellette. Dal settembre 1996 al 22 aprile 2021 nella Casa Generalizia: prima alla Pisana (fino al 2019), poi nella Sede Centrale Salesiana al Sacro Cuore.

Il Sig. Cesare Borlengo, originario della provincia di Cuneo, ha assimilato lo spirito di Don Bosco al Colle Questo nostro caro confratello è stato sempre disponibile a servire sia in tempi ordinari, sia nelle emergenze, e non solo come addetto ai servizi generali (centrale termica, idrica, officina…, manutenzione del parco-macchine). Alla Pisana si incaricava di” far benzina” e di “riempire la cantina” … Nonostante i limiti e disturbi di salute (che con il passar del tempo si sono accumulati), si rendeva disponibile con pazienza, coraggio e buon umore … Era un confratello molto umile, pronto a qualunque servizio, un gran lavoratore e amico di tutti. Era un uomo di preghiera, di devozione e amava i confratelli. Lo ringraziamo per la sua testimonianza generosa e gioiosa, ricca di umanità e di spirito salesiano. PANE – LAVORO – PARADISO.

Funerale:

  • Martedì 20 aprile a Torino nella Basilica Maria Ausiliatrice alle 10.00
  • Tumulazione a CUMIANA

Don Jean-Claude Ngoy, sdb.
Roma, 26 aprile 2021