Consiglio Risorse

CS Newsletter in 2019-04

Bollettino n°. 98 in aprile 2019


Cari amici,

Il Capitolo Generale 28 è iniziato mesi fa con una domanda specifica, rivolta a ciascun salesiano e ad ogni comunità: quali salesiani per i giovani di oggi? Molte Ispettorie hanno già celebrato il loro Capitolo provinciale nel clima di Pentecoste salesiano ascoltando la voce del Signore nei giovani e nei laici.

Il nostro Dicastero ha accolto la domanda e ha riflettuto su di essa nella Consulta Mondiale per la Comunicazione tenutasi a Roma dal 21 al 24 febbraio, consapevole che "L’ambiente digitale caratterizza il mondo contemporaneo. Larghe fasce dell’umanità vi sono immerse in maniera ordinaria e continua. Non si tratta più soltanto di «usare» strumenti di comunicazione, ma di vivere in una cultura ampiamente digitalizzata che ha impatti profondissimi sulla nozione di tempo e di spazio, sulla percezione di sé, degli altri e del mondo, sul modo di comunicare, di apprendere, di informarsi, di entrare in relazione con gli altri. Un approccio alla realtà che tende a privilegiare l’immagine rispetto all’ascolto e alla lettura influenza il modo di imparare e lo sviluppo del senso critico” (Christus Vivit, 86).

Quelli nati dopo gli anni Novanta non provengono solo da un´altra generazione, sono di un´altra era, sono nativi digitali e figli dell’internet, mentre il resto siamo migranti digitali, con più o meno successo, ma viviamo tutti in questo mondo digitale. Papa Benedetto XVI nel messaggio per la XLVII Giornata mondiale delle comunicazioni, ha scritto: “l’ambiente digitale non è un mondo parallelo o puramente virtuale, ma è parte della realtà quotidiana di molte persone, specialmente dei più giovani”.

Il principio pastorale ereditato da Don Bosco è che dobbiamo essere dove sono i giovani. I giovani ivono nel mondo digitale con una mentalità digitale, noi viviamo anche nel mondo digitale ma con una mentalità analogica migrando al digitale (Speriamo che Trump non metterà un muro contro i migranti digitali). I giovani a cui siamo stati inviati per evangelizzare ed educare adesso vivono nel mondo digitale. Le nuove vocazioni salesiane provengono dal mondo digitale con le virtù e i difetti di quella realtà, come noi abbiamo le virtù e i difetti della realtà analogica. Per questi e altri motivi, il Dicastero ha convocato dal 21 al 24 febbraio la Consulta Mondiale per la Comunicazione cercando una risposta alla domanda: quali salesiani comunicatori per i giovani del mondo digitale?

La rappresentazione delle regioni della Congregazione, la ricchezza della preparazione professionale, l´esperienza nella missione e comunicazione salesiana, la generosità e la capacità di lavoro di ciascuno dei membri della Consulta ci ha permesso di affrontare diverse questioni che riescono a tracciare un profilo essenziale del comunicatore salesiano per i giovani del mondo digitale. Il set di documenti sarà tradotto e offerto agli Ispettori, ai Delegati di Comunicazione e di Formazione di tutte le Ispettorie in poche settimane.

Ringrazio gli Ispettori che hanno permesso ai loro Delegati di partecipare alla Consulta, vi assicuro che entrambi hanno fatto un dono molto prezioso alla Congregazione perché aiuteranno più salesiani a essere testimoni dell´amore di Dio per i giovani nel mondo digitale.

Cordialmente in Don Bosco:

D. Filiberto González Plasencia