Dicasteri

Cagliero11 e Intenzione Missionaria Salesiana, Gennaio 2022

Scarica il pdf

Per la vera fratellanza umana

Per la promozione della fraternità umana e delle buone relazioni nella Famiglia Salesiana in Ungheria.

Preghiamo per tutti coloro che soffrono di discriminazione e persecuzione religiosa; si riconoscano i propri diritti e la propria dignità, che derivano dall'essere fratelli e sorelle nella famiglia umana.  

[Intenzione di preghiera di papa Francesco]

CAGLIERO11_157, GENNAIO 2022

Cari Amici, Fratelli e Sorelle,

Vi saluto di cuore alla soglia del nuovo anno 2022. Sappiamo che Don Bosco fu fortemente ispirato dalla figura di San Francesco di Sales di cui ricordiamo quest’anno quattro cento anni dalla sua morte.

In cosa lo ispirava di più? Prima di tutto come vero pastore e maestro di carità. Ma anche come missionario coraggioso ed evangelizzatore instancabile che sempre lavorava per la salvezza delle anime.

Noi tutti siamo invitati ad accogliere il dono massimo della salvezza portatoci per mezzo della missione reden-trice di Cristo e noi tutti facciamo parte della missione educativa di Don Bosco che si realizza in numerose forme in tutte le parti del mondo. Las-ciamoci ispirare ancora nuo-vamente dall'amore e dall'in-gegno del santo sabaudo che ha dato il nome alla nostra bellissima Congregazione.

▀ Don Ángel Fernández Artime SDB, Rettor Maggiore

Come nasce un numero del Cagliero11

Dietro ogni numero del Cagliero11 si cela un gruppo di persone coinvolte nella sua creazione. Vogliamo presentarvi il processo in nove passi e le persone che sono dietro le quinte della produzione del bollettino missionario.

  1. Tema – scelta dei temi del Cagliero11 per tutto l'anno
  2. Numero – il tema e la composizione di un numero
  3. Contributi – il lavoro sui contributi dai vari autori
  4. Testo – raccolta dei testi fatti per il numero specifico
  5. Correzione – il testo “di base” in ITA viene corretto
  6. Traduzione – traduzioni fatte in ING, SPA, FRA, POR
  7. Disegno – finalizzazione della parte grafica e del layout
  8. Inoltro – il testo inviato per la creazione in altre lingue
  9. Invio – il numero inviato a tutti secondo le lingue specifiche


La produzione di un numero specifico del Cagliero11 comincia con la scelta dei temi per tutto l’anno a venire. Questi temi sono scelti in relazione alle intenzioni di preghiera del Papa Francesco del mese corrente. Le intenzioni appaiono sulla 2a pagina in basso e, a parte, in un’immagine più grande. Sempre in riferimento al tema del le intenzioni, vengono preparati anche i video CaglieroLIFE, creati in collaborazione con il centro DBIEM a Parigi. 

Il Settore Missioni produce il Cagliero11 nelle cinque lingue ufficiali ma vengono fatte almeno altre 14 traduzioni nelle varie ispettorie (arabo, assamese, bahasa, bulgaro, ceco, cinese, croato, ungherese, polacco, slovacco, tetum, thailandese, ucraino, vietnamita).

ORGOGLIOSO DI ESSERE FIGLIO DI SANTO STEFANO D’UNGHERIA

Caro Derossi, tu sei in Ungheria da 12 anni come uno dei primi missionari. Come è cambiata l’ispettoria durante questo tempo con la presenza dei missionari dall’estero?

Ho compiuto attualmente 13 anni in Ungheria e appartengo al terzo gruppo di missionari. Come missionari abbiamo rinnovato la nostra ispettoria con i valori della vita religiosa, in particolare per vivere e lavorare insieme come fratelli uniti nello spirito di Don Bosco provenienti da diversi paesi, culture e tradizioni. Così la mia ispettoria è ricca di diversità ed è cresciuta in apertura. Nel governo e nell'animazione dell’ispettoria i missionari hanno dato un contributo qualitativo. I missionari hanno assunto ruoli di primo piano a vario titolo nell’ispettoria e nelle comunità.

Cosa apprezzi di più della natura degli ungheresi?

Ammiro negli ungheresi il patriottismo. Gli ungheresi aderiscono alla loro cultura e tradizioni. Anche i giovani sono molto orgogliosi della loro storia ungherese. Un giorno molto speciale e molto vicino al cuore degli ungheresi è il 20 agosto, quando si celebra il primo re, fondatore dello stato ungherese e santo, ovvero Santo Stefano d'Ungheria. Sono molto commosso nel vedere lo Stato e la Chiesa onorare il santo re.

Il tema di questo numero è il promuovere l’umanità, l’interconnessione e le relazioni tra la gente. Dove vedi gli ostacoli e le sfide più grandi per realizzare questi atteggiamenti?

Sono profondamente edificato da alcune iniziative del governo. Abbiamo un ministero separato istituito per prenderci cura dei cristiani perseguitati. The “Hungary Helps” è il movimento sostenuto dal governo per promuovere proprio l'umanità, le interconnessioni e le relazioni tra le persone. E noi Salesiani in Ungheria collaboriamo con loro, a livello sociale, nel Volontariato. La sfida è gestire con prudenza lo scempio creato dalla pandemia nella mente delle persone per quanto riguarda la salute, la sicurezza e la finanza.

Don Derossi Raja, SDB

 

FORUM

  • IL CIBO è un dono di Dio, nutre, sazia
    e connette le persone.
  • IL CIBO è molto vario in diversi paesi
    e culture, tutti lo amiamo.

Il Settore Missioni sta realizzando un'iniziativa nuova, chiamata BoscoFood, con la quale vuole presentare la ricchezza della cucina in ciascuno dei 134 paesi del mondo dove sono presenti i salesiani.

BoscoFood è composto da schede PDF bilingue di due pagine con un piatto tipico del paese. A partire di questo numero, per più di due anni, troverete sempre 4-5 schede annesse ad ogni numero del Cagliero11 (una scheda a settimana).

Il traguardo finale è la pubblicazione del libro di cucina BoscoFood Book.