Focus

Focus 2022

Filippine - FIS14-07-2022

La Casa Madre di Don Bosco a Mindanao: un centro dove tutto è in crescita

Una crescita lenta, ma continua, che va avanti da 30 anni: è quella del centro “Don Bosco” di Mati City, Casa Madre dei salesiani dell’Ispettoria della Filippine Sud, che sorge sull’isola di Mindanao, e che conta una grande parrocchia e un Centro di Formazione Professionale (CFP). I salesiani che lo animano camminano insieme al gregge di fedeli loro affidati e offrono a molti giovani meravigliose opportunità di formazione attraverso il CFP, dato che la qualità dei percorsi di formazione tecnica e agricola del centro salesiano sono diventati già ben noti e apprezzati nella zona di Mati.

Don Joriz Calsa è stato assegnato a Mati nel 2021 e ora condivide la sua esperienza: “Siamo felici che il centro di formazione abbia continuato a funzionare anche in mezzo alla pandemia, con quasi 300 studenti, grazie alle strutture del nostro semplice convitto e al continuo sostegno attraverso borse di studio da parte di diverse istituzioni governative. Quest’anno siamo anche riusciti a mandare circa 30 studenti a fare formazione sul campo a Bulacan e Cavite, nell’isola di Luzon, vicino a Manila, e ho personalmente visto i reclutatori di varie aziende venire a cercare i nostri diplomati per i loro posti vacanti” afferma con soddisfazione il Direttore del Centro.

“Il nostro CFP – prosegue – ha anche ottenuto una valutazione di alto livello dall’Autorità nazionale per lo Sviluppo delle Competenze e dell’Educazione Tecnica per il suo corso di saldatura e abbiamo anche ricevuto un’approvazione triennale come istituzione benemerita dal Consiglio Filippino per la Certificazione delle ONG (PCNC). Non è un fatto di poco conto: significa che possiamo ricevere donazioni dalle industrie partner che convertiranno le loro tasse in beni da donare al Centro di Formazione Don Bosco”.

E sempre per quel che riguarda il CFP, la tanto desiderata costruzione della cappella dovrebbe essere completata quest’anno e quindi sarà possibile celebrare la Messa quotidiana con gli allievi dei corsi.

Oltre al CFP, crescono anche le attività apostoliche presso la comunità di Mati: i Figli di Don Bosco anche quest’anno si sono impegnati a rendere i Sacramenti più accessibili ai poveri, offrendoli frequentemente nei loro villaggi e quartieri periferici. Così, la parrocchia, dedicata al Sacro Cuore di Gesù, ha celebrato nell’anno pastorale 2021-2002, ben 331 nuovi battezzati, 576 Cresime di adolescenti, 120 prime Comunioni e 62 matrimoni. Ma la principale buona notizia riguarda la crescita di due nuove Comunità Ecclesiali di Base, per un totale di 100-120 famiglie.

Inoltre, grazie anche alla presenza del salesiano coadiutore Lamberto Tena, pure la cultura vocazionale dà i suoi frutti a Mati. attualmente ci sono 8 aspiranti nella Casa di Formazione Don Bosco di Lawaan e altri 6 si stanno preparando per il prossimo anno accademico.