RM Risorse

MALATTIA E ANZIANITÀ NELL`ESPERIENZA SALESIANA

MALATTIA E ANZIANITÀ NELL’ESPERIENZA SALESIANA

 

Gioisca il mio cuore nella tua salvezza” (Sal 12,6);

Il Signore è mia parte di eredità e mio calice: nelle tue mani è la mia vita” (Sal 15,5)

Le stagioni della vita. –

I. La malattia

– L’esperienza della malattia nella nostra vita consacrata – Guardando a Don Bosco – Una nuova stagione apostolica –

II. L’Anzianità

: un’età da valorizzare – Una visione adeguata – Anzianità e missione giovanile – Comprendere la condizione degli anziani – A invecchiare bene si impara da giovani – Formazione permanente, nella comunità locale e ispettoriale.

Roma, 15 Agosto 2001

Solennità dell’Assunzione della Vergine Maria



Cari confratelli,

vi scrivo dopo un anno di malattia, e desidero condividere con voi ciò che ho sentito e ciò che ho pensato, durante questo tragitto, per me nuovo, ma accompagnato dalla Grazia del Signore e dall’affetto dei confratelli.

La malattia mi ha colto all’improvviso, nel cuore del Ministero che mi è stato affidato dalla Provvidenza. Avevo messo in conto molte cose per il tempo del mio Rettorato, ma questa è stata una sorpresa. La grazia di Dio e l’aiuto della vostra preghiera mi hanno aiutato a compiere questa svolta vocazionale, che mi chiamava a servire il Signore in modo nuovo.

Oggi mi sento nelle braccia di un Padre misericordioso e ricevo il dono di fidarmi totalmente di Lui. Mentre mi sento immerso nella fragilità, di cui è segno la malattia, mi pare di percepire anche l’appoggio della mano del Signore, che ha disteso il suo braccio per non lasciarmi solo.

Nonostante il progressivo indebolimento fisico, il Signore mi ha concesso fino ad oggi una discreta lucidità mentale, che mi permette di relazionarmi coi confratelli, di partecipare a qualche piccola festa salesiana, di continuare a provvedere al bene della Congregazione.

Ripenso all´immenso campo apostolico affidato alla Congregazione, alle invocazioni dei popoli e dei giovani, alla benevolenza ed alla stima della Chiesa e dei governi per il lavoro che i Salesiani compiono in ogni parte del mondo.

Rivedo con gioia la ricca articolazione della Famiglia Salesiana e l’abbondanza dei suoi doni offerti alla Chiesa, mentre ho l’occasione di apprezzare in prima persona il servizio che le suore, Figlie dei Sacri Cuori di Ges