Świętość Salezjańska

Giuseppe Vandor

 
 
ARCHIVIO:

 

 

 

Inizio dell'Inchiesta diocesana: 08-10-2003

Missionario a Cuba, diventa 'Padre Vandor'

José Vandor nacque a Dorog, in Ungheria, il 29 ottobre 1909 da Sebastián Wech e Maria Puchner. Arrivando come missionario a Cuba, cambierà il cognome Wech in Vandor, e da quel momento sarà chiamato da tutti Padre Vandor.

Fin da piccolo si distinse per la sua bontà e il suo carattere conciliatore. La sua formazione iniziò dai francescani, dai quali apprese un vero amore per la povertà, che conservò per tutta la vita. Conobbe i salesiani e rimase colpito dalla spiritualità e dalla carità pastorale di don Bosco, tanto che nel 1927 iniziò il noviziato.

direttore della Scuola Agricola di Moca

Emise i voti perpetui il 13 agosto 1932. La sua formazione teologica continuò in Italia a Torino, dove venne ordinato sacerdote il 5 Luglio 1936 nella Basilica di Maria Ausiliatrice. In quello stesso anno fu mandato a Cuba, a Guanabacoa, dove rimase fino al 1940 come consigliere scolastico e responsabile dell’animazione spirituale. Fu molto amato dai giovani, soprattutto dai più poveri, per i quali aveva un’attenzione salesiana particolare. A soli 31 anni fu nominato direttore della Scuola Agricola di Moca nella Repubblica Domenicana. Si distinse per saggezza e prudenza.

Maestro dei novizi

Per questo fu scelto come maestro dei Novizi. Nel 1946 Padre Vandor giunse al Collegio di Arti e Mestieri di Camagüey come amministratore. Il 9 dicembre 1954 è a Santa Clara, responsabile della chiesa del Carmine e incaricato della costruzione della scuola di Arti e Mestieri. Dimostrò in questa situazione il suo spirito di povertà e il suo dinamismo salesiano, grazie ai quali riusci a condurre senza un alloggio stabile i lavori di riparazione della casa parrocchiale, della chiesa del Carmine e la costruzione della Casa salesiana.

Ricercatissimo come direttore spirituale

Padre Vandor era un ricercatissimo direttore spirituale. La sua dolcezza gli apriva il cuore di giovani e adulti. All’apertura della scuola, Padre Vandor è nominato direttore fino al 1961. Nel 1965 sarà nominato prima Rettore e poi Parroco della chiesa del Carmine. In questo periodo a Cuba è in atto una guerra civile. Padre Vandor fa di tutto per consolare i malati, i feriti e i poveri rischiando personalmente. Si propone come mediatore di pace tra le truppe del “Che” Guevara e quelle del Colonello Cornelio Rojas, dell’esercito del Generale Batista. Dissero di lui: “Fu uno dei cuori più amabili, delicato e nobile del clero di Villa Clara.

Come San Francesco di Sales per la sua paziente docilità

Padre Vandor si può avvicinare a san Francesco di Sales per la sua paziente docilità, la prudente dedicazione, la sapienza illuminata nella direzione spirituale delle anime; e a San Giovanni Bosco per il suo dinamismo apostolico, l’amore ai giovani poveri, lo spirito di fede, la sua serena allegria e per le sue maniere cordiali”. Morì l’8 ottobre 1979.

 

FOTO

 

Risorse in genere
SDL
Varia in tutte le lingue
Scarica il file

 

Documenti
Biografia
ES
Scarica il file
Profilo
ES
Scarica il file