Conselho Recursos

Incontro delle Editrici Salesiane di Europa, Praha 20-04-2017

Editrici_Praha_meeting - Editrici_Praha_raduno - ANS_encuentro - Editrici_Praha_Analyses - Editrici_Praha_conclusione

Introduzione - Don Filiberto González Plasencia sdb

Don Filiberto González Plasencia sdb
Consigliere per la Comunicazione Sociale

Praga, R. Ceca
19.04.2017

Cari confratelli e amici
Direttori e rappresentati delle editrici salesiane di Europa,

Vi porto i saluti e il messaggio del Rettor Maggiore, Don Ángel Fernández Artime, che adesso fa la visita di animazione all’ispettoria AFE in Kenia e altri paesi dell’Africa Est.

Prima della partenza del Rettor Maggiore per l’Africa ci siamo trovati e mi ha chiesto di invitare tutti voi a riprendere con coraggio e speranza, con intelligenza e professionalità, in unità e solidarietà, l’importante missione delle editrici nel campo dell’educazione, dell’evangelizzazione e della comunicazione dei valori del Vangelo per educatori, per giovani e le loro famiglie. Ecco alcuni punti da tenere particolarmente presenti:

Guardare a Don Bosco e alle nostre origini. Per riprendere il cammino editoriale con rinnovata energia e creatività dobbiamo, in primo luogo, tornare a Don Bosco per puntare decisamente al futuro (Back to the future!). La realtà economica e politica, ecclesiale e culturale, tecnologica e lavorativa, sociale e giovanile ai tempi di Don Bosco era molto diversa dalla nostra, però non migliore della nostra. Per portare avanti la missione che Dio gli aveva affidato aveva in mente e nel cuore una profonda passione e convinzione, una chiara visione, che lo rendeva capace di affrontare i problemi in modo creativo e olistico, non si tirava indietro di fronte alle sfide. Siamo figli e figlie di un uomo che non si lasciava scoraggiare dai problemi, anzi affrontava tutto sempre con grande speranza e coinvolgendo nella missione tante persone. Ormai le nuove tecnologie e i movimenti dei mercati ci sfidano ad essere flessibili e creativi. Andiamo avanti con Don Bosco e con i tempi.

Camminiamo insieme con profondo senso di missione e d’istituzione. Il contributo delle editrici alla missione salesiana si svolge nell’insieme di tutta l’ispettoria.  È l’Ispettoria che porta avanti la missione con un progetto organico ed è qui che si inseriscono le editrici come portatrici di un progetto con tanti valori e non solo come produzione di libri. Tutte le opere e tutte le attività dell’Ispettoria si inseriscono nello stesso piano e per l’unica missione tenendo conto del futuro, non solo del passato e del presente. Occorre l’unità di tutte le forze delle Ispettorie per diventare significativi nella società. Noi salesiani non siamo alla difesa delle opere, o delle editrici, siamo uniti per la promozione di un carisma e di una missione giovanile e popolare portata avanti come Ispettoria e come Congregazione al servizio della Chiesa.

Camminiamo insieme come professionisti e con i laici. Il campo delle editrici, come il campo della educazione e della produzione di contenuti e significati, è per noi un forte richiamo ad essere professionali a tutto campo. Puntiamo all’alta qualità della gestione, del personale, del prodotto, dei servizi. In questo campo, come professionisti, dobbiamo essere a un alto livello di concorrenza, di trasparenza, di legalità e di etica, anche nelle piccole editrici, perché alla qualità non si rinuncia. Quindi non possiamo più vivere delle glorie del passato, non possiamo più portare avanti i nostri progetti e aziende in modo casalingo e chiuso, ma in modo aperto e innovativo, in accordo con i nuovi tempi. In Congregazione non è opzionale condividere la missione e lo spirito con i laici, particolarmente nel campo della comunicazione.

Ogni due anni ci troviamo per riflettere insieme sulla realtà delle nostre editrici, per condividere le buone pratiche, confermare i nostri criteri e per portare avanti, nel possibile, alcune idee e progetti comuni. L’esperienza, la capacità, la preparazione e la volontà di ciascuno di voi lo rende sempre possibile. Abbiamo la stessa missione in luoghi diversi, con storie e velocità diverse. Cerchiamo insieme nuove soluzioni a nuovi problemi, più che mai insieme. In un mondo che “si scioglie” ci sarà futuro se c’è la comunione. Camminiamo insieme come salesiani e come Chiesa!

Ringrazio l’Ispettore di CEP, d. Petr Vaculik, che tramite l’Editrice Portal ci accoglie per questo incontro delle editrici Salesiane di Europa. Grazie a tutto il personale salesiano e laico di Portal che ci accompagna da tempo con tanta cordialità, generosità e professionalità. Grazie ai vostri ispettori e a tutti voi per aver accolto l’invito. Guardiamo il futuro rafforzando l’identità e l’unità al servizio della missione giovanile e popolare. Benvenuti !

 

Filiberto González Plasencia
Consigliere per la CS


RADUNO EDITORI A PRAGA 20 – 23 Aprile 2017 - - ^^^ INIZIO ^^^

Praga, R. Ceca
20 – 23 Aprile 2017

Cari confratelli e amici delle Editrici Salesiane d’Europa,

Grazie per aver accolto l’invito a partecipare a questo incontro. Essendo arrivati alla fine voglio accennare ad alcuni elementi che ci hanno aiutati a raggiungere in modo sodisfacente i nostri obbiettivi, ed altri sui quali fare attenzione durante i prossimi due anni.

Il primo punto riguarda i fatti accennati da alcuni di voi di essere a questo incontro per prima volta, altri di essere venuti come rappresentanti dei direttori delle editrici, ed altri che portano addosso allo stesso tempo diversi carichi nell’Ispettoria. Questo crea una dinamica particolarmente complessa da non dimenticare perchè influisce nella vita ispettoriale e nel campo editoriale a causa delle differenti velocità e conoscenze, a causa delle diverse esperienze e investimento di tempo e di risorse. Questo provoca discontinuità nei processi e la sensazione di non rispondere bene a tutti gli incarichi.

Un secondo punto riguarda l’interesse e la viva partecipazione di tutti, la creazione di un buon ambiente, tenendo conto che apparteniamo a una stessa istituzione che ha una missione comune.

In terzo luogo da lodare la presenza dei laici che sempre porta qualità e un know-how specifico nel campo editoriale.

Il quarto, ma non ultimo, il nostro riconoscimento al personale di Portal: la cordiale accoglienza, la curata logistica, la buona scelta dell’ambiente per l’incontro. Lo stesso riconoscimento a Martha che ha messo il cuore dall'inizio fino ad ora.

Accenno pure ad altri elementi che considero di dover tener contro durante i prossimi due anni. Questi elementi vengono presi come una sintesi delle presentazioni di ciascuno di voi e degli interventi vostri nei momenti di condivisione.

Riguardo al nostro essere: mettere più attenzione nel garantire l’Identità e la missione salesiana, aggiornare sempre il progetto editoriale, avere un profondo senso di istituzione come SSCS - Editrici (Chiesa, Congregazione, Ispettoria  - POI), cominciare a preparare in tempo gli autori di contenuti e significati (SDB e laici), vivere aperti all’unità nella diversità (Una marca comune nell’autonomia della gestione ispettoriale).

Riguardo ai nostri atteggiamenti: affrontare il futuro con speranza, intelligenza e fantasia, offrendo i valori del Vangelo e del carisma in forme nuove, ascoltando allo stesso tempo i consumatori e gli esperti nella proposta di valori. Per questo è salutare integrare personale giovane ed esperti nelle nostre equipe editoriali, pensando sempre più ai laici.

Riguardo ai nostri principi: operare sempre professionalmente, con trasparenza e d’accordo con le leggi dei paesi, essere competitivi nel campo della qualità, arrivare alla auto-sostenibilità.

Quanto ha fatto Don Bosco e quanto dicono le Costituzioni riguardo al campo della comunicazione e dell’editoria è un fatto storico e fondazionale che sviluppa il carisma e ci mette proprio al centro della missione salesiana. Quanto voi fate con tanta generosità e intelligenza, con tanta capacità e senso istituzionale, si prende in considerazione nella ristrutturazione, ridisegno e risignificazione dell’ispettoria, perché stiamo cercando di essere fedeli al carisma e alla missione giovanile e popolare più che alle opere.

Grazie ancora a tutti voi, ai vostri ispettori, alle vostre equipe e staff. Vi do appuntamento per Monaco dal 2 al 5 maggio 2019.

Don Filiberto González Plasencia.
Consigliere Generale per la CS.


RADUNO EDITORI A PRAGA 20 – 23 Aprile 2017 - - ^^^ INIZIO ^^^

RADUNO EDITORI A PRAGA 20 – 23 Aprile 2017

GIOVEDÌ, 20 APRILE

Don Filiberto González comincia il raduno con gli auguri del Rettore Maggiore, Don Ángel Fernández Artime. Dice che crede nella Communicazione e ha chiesto tre cose:

1.-  Le editrici devono guardare a Don Bosco e all’origine. Per riprendere il camino editoriale con novità e creatività si deve guardare al futuro. “Back to the future”! Dobbiamo prendere la nostra essenza dal passato e guardare ai prossimi tempi. Siamo figli d’un uomo che non si scoraggeva davanti ai problemi. Non dobbiamo mai andare indietro. Sempre Avanti. Abbiamo bisogno della creatività per andare verso il futuro.

2.- Con profondo senso di missione e istituzione. Il contributo dell’editrice evolve insieme a tutta l’ispettoria. È l’ispettoria che porta avanti un progetto organico, non solo si devono fare dei libri. Siamo portatori di sogni. Non produciamo libri, promuoviamo una visione della vita. Dobbiamo produrre senso. Si deve difendere l’editrice. I cristiani bevono dall’editrice, non da una tipografia. È il pensiero che permette alle persone di nutrirsi. Siamo uniti per portare avanti un carisma salesiano.

3.- Si faccia il lavoro sempre con professionismo e con laici. Condividere spirito e missione con laici. I salesiani non sono i padroni del carisma salesiano, lo portano. Il campo dell’editrice e dell’educazione ha bisogno di professionalità. Dobbiamo porci a un alto livello di legalità, d’etica, di trasparenza, di concorrenza... non possiamo vivere della gloria del passato. Dobbiamo essere aperti ai laici. Le isole stano sparendo, quindi ci dobbiamo metere insieme. Se non si cambia, si muore.

SWOT ANALYSIS:
SEI – Torino – Italia
Due mesi fa la SEI ha chiesto a una agenzia di fare una analisi dell’editrice. Sergio Giordani sostiene che l’agenzia lo ha aiutato tantissimo a individuare i punti del SWOT.
EDEBÉ – Barcellona – Spagna
ELLEDICI – Torino – Italia
EDICIOES SALESIANAS – Porto – Portugal
DON BOSCO MEDIEN GmbH – München – Germany
PORTÁL – Praha – Czech Republic
SALVE – Ljubljana – Slovenia
SALESIANA d.o.o. – Zagreb - Croatia

Don Filiberto dice che non siamo venuti solo per trovare soluzioni, perchè siamo diversi. Qui siamo venuti per metere insieme le nostre sfide e le nostre buone pratiche. Condividere ci aiuta tutti.

VENERDÌ, 21 APRILE

SWOT – Don Bosco Publications – Bolton – Regno Unito

Buone Prattiche:

Edebé – Barcelona ESPAÑA
1.- Letteratura infantile e giovanile: un cammino da esplorare che ha dato resultati interessanti.
2.- Videos per fare capire la nostra editrice.
3.- Progetti che possono essere finanziati dall’Unione Europea.

Edicioes Salesianas – Porto PORTUGAL
1.- Raduni con cattechisti dove si fanno workshops.
2.- Libri che vendono per la Quaresima, per la Pasqua, il mese di Maggio... Si vende a 1,5 euro ma alle parrochie lo vendono a 60 cts.

Don Bosco Publications – Bolton UNITED KINGDOM
Sono soltanto tre persone, perció Bob Gardner ha deciso di raggiungere decisioni tra le tre: quello che publicano, le copertine, etc. Questo ha provocato più motivazione ed interese per il lavoro.
Don Bosco Medien – München DEUTSCHLAND
Stanno vendendo un teatro giaponese (Kamishibai) per scuole elementare ed asili fatto di legno e poi si possono acquistare differenti opere con le proprie attrezzature da usare nel teatrino di legno. Hanno anche creato una pagina di Facebook dove i consumatori possono parlare ed offrire idee. Con questa formula hanno potuto superare la discesa delle piccole librarie.

Salve – Ljubljana – SLOVENIA

  1. Pubblicano una rivista da 35 anni: Ministrant. 99% è comprata dalle parrocchie perché è praticamente l’unico materiale che hanno.
  2. Fanno anche un calendario semplice, però conosciuto da tutti e per tutti, attraverso le parrocchie. Si vende tantissimo: 70.000 unità.
  3. Susidio per Oratorio: si prepara una rappresentazione che viene usata soprattutto  nella catechesi.

SEI – Torino – ITALIA

  1. Hanno abbandonato il mercato non scolastico e si sono focalizzati sui testi scolastici per poter affrontare i problemi del mercato scolastico (libri usati, prezzo basso, diminuzione degli allevi).
  2. Logistica del magazzino: 56 giorni di rotazione nel magazzino.
  3. Recupero del credito commerciale. Adesso sta a 22 giorni.
  4. Bassa capitalizzazione, i costi editoriali vengono spesati nell’anno. L’azienda ha un rating triple A, significa che dal mondo bancario è considerata affidabile.

Elledici – Torino – ITALIA

  1. Cooperazione con un gruppo di giovani che vogliono fare formazione.
  2. Hanno portato un gruppo di grafici esterni che vengono due volte alla settimana. È una soluzione che è piaciuta a tutti. Contratto anuale a progetto.
  3. Collaborazione con San Paolo per la distribuzione delle riviste nelle parrochie.

Wydawnictowo Salezjanskie – Warszawa – POLONIA

  1. Per libri pagano a progetto ma vengono in ufficio e quindi è più rapido e facile  lavorare.
  2. Le piccole cose stampate sono quelle che risultano atrattive. Anche le cartoline sulla vita di Don Bosco.
  3. Stanno anche unificando tutte i social media.

Salesiana d.o.o. – Zagreb – CROATIA

  1. Sussidio di preghiera per l’Avvento per i giovani ed anche per tutta la Quaresima. Si da gratis all’Università, alle scuole,... ma i sacerdoti devono pagarlo e così non costa niente per l’editrice. Di questa forma hanno due target: uno paga e l’altro no.  
  2. Il campo estivo: ogni raggazzo compra un libro e una maglietta che fa parte del prezzo totale.
  3. Stimolano la lettura della stampa regalando segnalibri in una giornata religiosa.

Portál – Praga – REPÚBLICA CECHA
Hanno un’ottima reputazione per la buona qualità, che risponde alle esigenze di coloro che comprano i libri di Portál. Sono forti nella educazione dei bambini e la gente lo sa. Sono bravi e mettono temi religiosi. Non hanno paura della reazione della società perché sanno che offrono una alternativa al mainstream.

SABATO, 22 APRILE

CONDIVISIONE:
1.- SWOT: In quale punti ci assomigliamo.
2.- Buone pratiche: quali ci sono sembrate più attraenti o interessanti?

1.- GRUPPO INGLESE:
Bob Garder, Alberto Rui, Mihovil Kurkut, Martin Bedrich, Juan Pablo Abreu.
SWOT
Il gruppo ha avuto solo il tempo di presentare come punto forte comune l’approccio professionale.
Mentre che per quanto riguarda la debolezza è considerato il più comune la mancanza di un piano editoriale.

2.- GRUPPO ITALIANO: Sergio Giordani, Valerio Bocci, Marko Suhoveršnik, Zdenek Jancarik, Wojtek Kulak.
SWOT
Dalla presentazione è emersa la presenza di due gruppi: editrici scolastiche, editrici orientate alla pastorale e alla catechesi.
Dall'insieme delle minacce e opportunità presentate è emersa una minaccia comune: non intuire per tempo le evoluzioni in atto, restare ancorati alle abitudini e agli schemi in uso. Questo pone l'esigenza di analizzare costantemente la realtà in cui si opera e di sviluppare l'attitudine a prendere rapide decisioni per innovare e adeguarsi.
Altra minaccia: il mercato richiede prodotti a basso prezzo, ma gli investimenti richiedono risorse. La sfida si pone a livello di gestione: coma garantire margini di redditività.

Buone pratiche
Sviluppare processi di fidelizzazione dei propri clienti.

3.- GRUPPO SPAGNOLO: Álvaro Ginel, Claudine Pinheiro, Stefan Höchstädter, Marta Palomares, Filiberto González
SWOT:
In che ci assomigliamo:
Debolezze:

  • Scarsa pianificazione strategica.
  • Staff con bassa proattività.
  • Difficoltà nell’essere creativi ed essere capaci d’adattarsi alle nuove circonstanze.
  • Bassa preparazione dei salesiani nel settore editrice.

Fortezze:

  • Forte valore della salesianità come garanzia di qualità.
  • Buona immagine e marchio riconosciuto.
  • Lavoro in team.
  • Competenti in educazione e catechesi.
  • Gran volontà di portare avanti questi imprese.

Minaccie:

  • Aumento della concorrenza
  • Problemi di finanziamento
  • Pirateria
  • Mancanza di formazione continua dello staff

Opportunità:

  • Nuove tecnologie come oportunita di visibilità e crescita.
  • Reti sociali: come strategia di visibilità.
  • Crescere nella strategia di lavorare per progetti e pianificare strategicamente.
  • Raduni delle editrici come opportunità per conoscerci, di vedere cosa fanno gli altri, di prendere nuove idee...

BUONE PRATICHE:

  • Video
  • Riorganizzazione interna dell’editrici cercando la professionalizzazione.
  • Cercare di contattare direttamente con i consumatori oppure con gli organizzatori e creatori delle strategie.
  • Offrire letteratura salesiana.

SABATO, 22 APRILE

MARKETING

Marta Palomares – Edebé: presenta la sua web e mostra i booktrailers dei libri.
Sergio Giordani – SEI: spiega che il governo italiano ha datto 500 euro ad ogni professore per fare corsi di formazione. La SEI si è messa d’accordo con le università salesiane per organizzare insieme proposte formative.
Bob Gardner – Don Bosco Publications: spiega che hanno fatto un leaflet che hanno messo dentro al bolletino salesiano. Hanno anche messo un code Zappar nella copertina del libro che permete vedere un film dello stesso autore.
Valerio Bocci – Elledici: spiega che stanno modificando il sito perché era troppo lento, non pratico. Fanno anche uno scambio commerciale per advertising con le riviste religiose.  
Alberto Rui – Ediciôes Salesianas: spiega che hanno introdotto il contatto telefonico dopo la distribuzione del  leaflet oppure il catalogo.
Martin Bedrich – Portál: spiega che fanno Newsletters, come Edebé, distribuite da un server e hanno la riprova che è utile perchè un 3% compra un libro.

CONCORRENZA DELLE EDITRICI SALESIANE
Marta Palomares (edebé) mostra la concorrenza nella Spagna e mostra il video che ha fatto San Paolo.
Mihovil Kurkut  (Salesiana d.o.o.) chiede di fare un logo comune di condivisione e per spiegare l’idea ha parlato di “multinazionale”.
Alberto Rui (Ediciôes Salesianas) ha risposto che lo vede difficile perchè ogni editrice appartiene a una ispettoria, quindi non sarebbe facile e si perderebbe l’agilità che adesso abbiamo. Lui valuta positivamente questi incontri che sono un punto comune del quale abbiamo bisogno.

FINALIZZACIONE DEL RADUNO:

CONCLUSIONI:

  • Pensare sul sistema, per sistema si intende all’intorno dell’Ispettoria, alla quale l’editrice appartiene.
  • Continuare a questi incontri.
  • Le editrici possono produrre prodotti per la formazione del personale di pastorale giovanile. Creare una sinergia tra noi.

AGREEMENT:

  • Concordare caso per caso la situazione della vendita di dritti.
  • Cogliere l’occasione di Francoforte per vedere novità.

 

CITTÀ PER IL PROSSIMO RADUNO NEL 2019:

  • Monaco
  • O Porto
  • Londra: Non ha tutti i servizi necessari.
  • Madrid: Non ha capacità logistica come qui a Praga.

VOTI: Monaco: 6. O Porto: 5

Alberto Rui conclude: Questo tipo di lavoro è necessario all’interno del mondo salesiano. Forse non è economicamente redditizio, ma è un bisogno e un progetto redditizio in tutti gli altri sensi. Abbiamo bisogno di avere editrici.
Bob Gardner aggiunge: È proprio quello che Don Bosco desiderava.
Mihovil Kurkut chiarisce che dobbiamo vedere quale debba essere il nostro scopo.

Conveniamo a ritrovarci a Monaco dal 2 al 5 maggio 2019.


PUBLISHERS MEETING IN PRAGUE 20th– 23rd April 2017 - - ^^^ INIZIO ^^^

THURSDAY, 20th APRIL

Filiberto begins the meeting by offering the good wishes of Major Rector. He says that he believes in Communication so he has asked for three things:

1.-  Publishers must look towards Don Bosco and not forget its origin to walk along the publishing path with new ideas and creativity. We must look towards the future. Back to the future! Taking our essence from the past and looking into the future. We are children of one who was never afraid in front of problems. We must never walk backwards. Always forward. We need creativity to go towards the future.

2.- We must work with a profound sense of mission and institution. The publishers’ contribution is to develop its work together with the Inspectory. It is the Inspectory which undertakes an organic project, not only by being publishers. We are deliverers of dreams. We not only produce books, it is a life meaning. We must produce senses. We must defend the publishers and never forget that Christians drink from publishers, not from printers. Ideas and thoughts are what allow people to drink from. We must be united to carry the Salesian charisma forward.

3.- Work must be done together with professionals and with lay people. We have to share the spirit and mission with lay people. Salesians are not the owners of the Salesian charisma, they carry it. The fields of publishing and education need professionalism. We must achieve a high level in legal procedures, of ethics, of transparency, of competitiveness… we can’t live from old glory. We must be open to the lay people.

Islands are disappearing, so we must stay together. If we do not seek change, we’ll die.

 

SWOT ANALYSIS:
SEI – Torino – Italia: They asked an agency to analyze their situation two months ago. Sergio Giordani values the work produced as it has really helped them to see the points mentioned in the SWOT.
EDEBÉ – Barcelona – Spain
ELLEDICI – Torino – Italia
EDICIOES SALESIANAS – Porto – Portugal
DON BOSCO MEDIEN GmbH – Munich – Germany
PORTÁL – Prague – Czech Republic
SALVE – Ljubljana – Slovenia
SALESIANA d.o.o. – Zagreb - Croatia
Don Filiberto says that we will not find common solutions because we are so different. We are here to share challenges and good practices. Sharing helps all of us.

FRIDAY, 21st APRIL

SWOT – Don Bosco Publications – Bolton – United Kingdom

Good Practices:
Ediciôes Salesianas – Porto PORTUGAL
1.- Meetings with catechists where they do workshops.
2.- They sell books for Lent, for Easter, for the month of May… These books are usually sold at 1,5 euros, but to parishes they sell at 60 cts.

Don Bosco Publications – Bolton UNITED KINGDOM
They are only three people, so they decide among the three of them. What they publish, what the covers have to look like… This has lead to an increase in motivation towards work.

Don Bosco Medien – München DEUTSCHLAND
They are selling a very successful Japanese theatre (Kamishibai) for kindergardens and other schools. They have a Facebook community so they interact with their clients in order to overcome the diminishing of bookshops.
Salve – Ljubljana – SLOVENIA

  1. They have been publishing a magazine for 35 years: Ministrant. 99% is bought by the parishes because it is practically the only material they have.
  2. They also print a simple calendar but well-known by everybody through the parishes. They sell a big quantity: 70,000 units.
  3. Texts for the Oratory: for example, a drama play to be organized. Other texts are also used for Catethism.

SEI – Torino – ITALIA

  1. They have focussed on the non-educational market to overcome the problems of the educational market (reusage of books, low price, drop in number of students).
  2. Warehouse logistics: they have achieved a 56 day of rotation in the warehouse.
  3. Recuperation of commercial credit. They are now at a 22-day rate.
  4. Capitalization. The company has been valued as Triple A by the State so it is now considered secure and solid.

Elledici – Torino – ITALIA

  1. Cooperation with a group of youngsters who are willing to undertake training.
  2. They have brought a group of designers who come a few days a week to work in the same premises. It is a solution that has pleased everybody. They work based on a year contract according to projects.
  3. Collaboration with Saint Paul publishers for the distribution of the magazine within the parishes.

Wydawnictowo Salezjanskie – Warszawa – POLONIA

  1. They pay per projects for books to be done, but the people involved come to the office so it is quicker and easier to work.
  2. Small printed things are sometimes attractive and can be easily done and easily sold. An example is the postcards on Don Bosco.
  3. They are unifying all the social media. 

Salesiana d.o.o. – Zagreb – CROATIA

  1. Advent and Lent prayer guides for young people. To University students it is given for free, as well as to the schools, etc. But priests must pay for them. This way, costs are covered and the publisher doesn’t lose money. There are two different targets: one pays and the other doesn’t.
  2. Summer camp: each boy pays for a book and a T-shirt which are included in the total price of the camp.
  3. They promote reading by giving away bookmarks for free during a religious feast.

Portál – Praga – REPÚBLICA CECHA
As publishers, they are strong in their reputation of good quality which is a special feature for those who buy books from Portál. Also highly valued are their books for children, and people know this. They feel strong enough to let everybody know they are a religious company and publish about religious topics. They are not afraid of the reaction of society. They offer an alternative to the mainstream.

SATURDAY, 22nd APRIL

SHARING:
1.- SWOT: In what points are we similar?
2.- Good practices: which are the most interesting or attractive?

1.- ENGLISH GROUP: Bob Garder, Alberto Rui, Mihovil Kurkut, Martin Bedrich, Juan Pablo Abreu.
SWOT
The group had only the time to present the professional approach as a strong point.
While weakness is considered the most common lack of an editorial plan.

2.- ITALIAN GROUP: Sergio Giordani, Valerio Bocci, Marko Suhoveršnik, Zdenek Jancarik, Wojtek Kulak.
SWOT
From the presentations we can see that there are two groups: educational publishers and publishers orientated to pastoral and catechism.
Considering both threats and opportunities, we see a common threat: not be able to understand evolutions taking place, keeping anchored in old traditions and ways of doing things. This leads us to have to constantly analyse the present reality in which we are working and to develop an attitude to undertake quick decisions in order to innovate and adapt ourselves to new circumstances.
Another threat: the market is producing at a low price, but the investments need resources. The challenge belongs to a management level: how to guarantee a profitability margin.

Good practices
Develop a loyalty process for clients.

3.- SPANISH GROUP: Álvaro Ginel, Claudine Pinheiro, Stefan Höchstädter, Marta Palomares, Filiberto González

SWOT:
In what we are similar:
Weaknesses:

  • Lack of strategic planification.
  • Staff with low proactivity.
  • Difficulty in becoming creative and being able to adapt to new circumstances.
  • Low level of knowledge regarding publishing in Salesians.

Strengths:

  • Strong value of Salesianity as a quality guarantee.
  • High-recognition of brand
  • Team work
  • Competent in education and catethism.
  • Strong willingness to undertake this job.

Threats:

  • Increase in competence.
  • Finantial issues.
  • Piracy
  • Lack of continuous training in staff.

Opportunities:

  • New technologies as an opportunity for visibility and growth.
  • Social media: visibility strategy.
  • Grow in project-based working strategy and planning strategically.
  • Publishers meetings as an opportunity to know each other, to see what the others do, to share new ideas...

GOOD PRACTICES:

  • Videos
  • Internal reorganization of the publishers looking for professionalism.
  • Try to contact consumers or organizers or creators of strategies directly.
  • Offer Salesian literature.

SATURDAY, 22nd APRIL

MARKETING
Marta Palomares – Edebé: she shows the company’s web and the booktrailers.
Sergio Giordani – SEI: he explains that the Government has given 500 euros to each teacher for specific training, so they are coming in contact with universities in order to introduce their books and topics as resources for this training.
Bob Gardner – Don Bosco Publications: he explains that they have printed a leaflet which has been put in the Salesian bulletin. They have also added a Zappar code in the cover of books so the reader sees a short film of the author explaining the book.
Valerio Bocci – Elledici: he explains that they are modifying their web because it was far too slow and not practical to use. They have also agreed to an exchange in advertising with another religious society.
Alberto Rui – Ediciôes Salesianas: he explains that they have introduced phoning by telephone to old or possible new clients as a way to boost sales. They do so after distributing the leaflet or the catalogue.
Martin Bedrich – Portál: they do Newsletters, like Edebé, which are sent by a server and they have detected that it is an easy way to promote sales because a 3% end up by buying a book.

COMPETITION OF SALESIAN PUBLISHERS
Marta Palomares (edebé) shows what the competence is in Spain. She also shows the video done by Saint Paul publishers.
Mihovil Kurkut  (Salesiana d.o.o.) suggests to create a common space for sharing and he talks of it as a “multinational”.
Alberto Rui (Ediciôes Salesianas) answers that each publisher belongs to a different inspectory, therefore it would not be easy to manage and we would lose the agility we now possess. He highly values these meetings as a way to share our matters.

END OF MEETING:

CONCLUSIONS:

  • Think about the system, by system understanding the Inspectory environment, where the publisher belongs to.
  • Keep on with these publishers meetings.
  • The publishers can produce products for training in youth pastoral by creating a synergy amongst us.

AGREEMENT:

  • Each rights sale and purchase should be agreed to differently.
  • Take on occasions such as the Frankfurt book fair to see novelties.

PLACE TO MEET:

  • München
  • O Porto
  • London: not all the services.
  • Madrid: no logistical capacity as Prague has.

VOTES: München: 6. O Porto: 5

Alberto says: This kind of work is absolutely necessary in the Salesian environment. It might not be economical viable, but it is a need and a viable project. We really do need it.
Bob: This is exactly what Don Bosco wanted.
Mihovil: We need to see what aim we have to look forward to.

We agree to meet again in Munich on 3-5 May 2019.


Encuentro editoriales salesianas europeas - - ^^^ INIZIO ^^^

(ANS – Praga) Representantes de 11 editoriales salesianas de toda Europa se reunieron en Praga, del 20 al 23 de marzo, para analizar la realidad y plantear los nuevos desafíos relacionados con los nuevos tipos de lectores, la pastoral salesiana y  la situación económica y el mercado.
En su saludo de bienvenida a los 15 participantes en el ecuentro en la editarial Portal, el Inspector de CEP padre Petr Vaculik, les invitó a dar a conocer los valores del cristianismo a la gente, ofrecer nuevos modelos de vida, acompañar a los jóvenes en su crecimiento y a sostener los programas de comunicación.
El P. Filiberto González, Consejero General para la Comunicación Social, señaló los principales desafíos a tener en cuenta durante los próximos dos años. Con respecto al ser, poner más atención a garantizar la identidad y la misión salesiana, actualizar siempre el proyecto editorial, tener un profundo sentido de la institución como SSCS y estar abiertos a la unidad en la diversidad. Con respecto a las actitudes, enfrentar el futuro con esperanza, inteligencia e imaginación, ofreciendo los valores del Evangelio y del carisma en nuevas formas, al mismo tiempo escuchando a los consumidores y expertos en los valores propuestos. Con respecto a los principios, actuar con profesionalidad, transparencia y de acuerdo con las leyes de los países para ser competitivos en calidad, llegar a la autosostenibilidad.
El P. González ha señalado además que cuanto hizo Don Bosco y dicen las Constituciones en el campo de la comunicación y la publicación es un hecho histórico y fundacional que desarrolla el carisma y nos sitúa justo en el centro de la misión salesiana. Todo el trabajo de las editoriales entra en sintonía con la reestructuración, rediseño y re-significación de cada Inspectoría, porque estamos tratando de ser fieles al carisma y la misión juvenil y popular de las obras.
En las conclusiones del encuentro quedó el compromiso de pensar y desarrollar las editoriales desde el Proyecto Orgánico Inspectorial al que pertenecen las Editoriales, así como también producir materiales para la formación, la educación y la evangelización. Además, se acordó ver caso por caso para la venta de derechos.
Los editores de Europa se volverán a encontrar en el 2019 para seguir con esta sinergia de compartir retos y buenas prácticas.


SWOT ANALYSES ON DON BOSCO PUBLICATIONS – April 2017 - - ^^^ INIZIO ^^^

STRENGTHS:

  • Publication of Books (currently 50 titles – 2 reprints and 5 new in the past 12 months) – re-brand of the image of DBPubs
  • 2 part-time staff
  • Good staff response to enquiries, promotion and sales
  • Strong links with Secondary Schools
  • Excellent day to day control in finance, gift aid, database
  • Rapid upskilling of staff in the past 12 months
  • Strong support from the Salesian Province
  • Excellent magazine and Salesian Calendar
  • Recent tie-up with Salesian Link and amalgamation of offices

WEAKNESSES:

  • No effective marketing strategy
  • Limited range of titles – especially in the Primary School age
  • Limited number of authors
  • Lack of e-books aimed towards young people
  • Financial stability - £80,000 support per annum from Province
  • Part-time operation and the Director is also Vice-Provincial and responsible for Youth Ministry in the Province, and Social Communications and Media
  • Poor sales support from Salesian works

OPPORTUNITIES FOR GROWTH

  • Developing a marketing strategy
  • Training opportunities
  • Internships/Placements for students
  • Developing the skill base of the staff

THREATS/CHALLENGES

  • Small market for religious books in the UK
  • A number of very large religious ‘booksellers’ dominating the market
  • Finances